Il Counseling aziendale si dimostra come un’efficace relazione d’aiuto che mira alla promozione del benessere della persona, valorizzando le capacità individuali e indirizzando le energie e le motivazioni dei singoli verso sviluppi coerenti con le esigenze dell’azienda. Si parte dal presupposto che il benessere dei dipendenti e la qualità della loro vita, anche lavorativa, si rifletta sulle loro motivazioni professionali e sulle loro prestazioni specifiche, incidendo sulla produttività. Non si tratta di fornire al soggetto soluzioni già pronte, ma di favorire un percorso di consapevolezza che aiuta gli individui a crescere, a raggiungere uno stato di benessere, attraverso l’esplorazione, la scoperta, la chiarificazione dei propri bisogni e desideri, attivando le proprie risorse e capacità personali.

La promozione del benessere del singolo favorisce un aumento della qualità del lavoro e la qualità di vita dell’ambiente del lavoro e di conseguenza un più facile raggiungimento dell’obiettivo lavorativo.

Chi è che può beneficiare concretamente di un adeguato percorso formativo di counseling aziendale?
Manager, responsabili del personale e della gestione delle risorse umane, gruppi di lavoro e singoli lavoratori che si trovano ad affrontare momenti di cambiamento, di riorganizzazione, di difficoltà nella gestione dei processi lavorativi, comunicativi o relazionali.  

 

Ad esempio, quando in ambito lavorativo diventa difficile:

  • La condivisione di un progetto;

  • La convivenza;

  • La relazione con i colleghi;

  • La motivazione al lavoro;

  • La coesione organizzativa;

  • L’integrazione dei progetti personali con quelli aziendali;

  • La gestione dei conflitti in fasi di cambiamento.

 

 

 

 


Gli interventi di counseling aziendali possono essere sia individuali che di gruppo:

✓ career counseling: interventi di orientamento alla carriera per individuare i propri punti di forza e di debolezza, le opportunità di crescita e le difficoltà incontrate sul lavoro oltre che le proprie aspirazioni, per poter impostare lo sviluppo di un piano di miglioramento.

✓sportello di counseling: può offrire ai dipendenti la possibilità, fuori o dentro l’orario di lavoro, di accedere gratuitamente al servizio per riflettere su una difficoltà specifica.

✓ counseling per gruppi omogenei: coinvolge i dipendenti che hanno certe caratteristiche, come il fatto di essere da poco rientrati da un congedo per assistenza familiare o un recente cambiamento di ruolo.

✓ counseling ai giovani potenziali o agli executive: l’intervento ha lo scopo di promuovere la crescita personale e professionale dei talenti presenti in azienda.

✓ formazione su tematiche soft: sviluppa le competenze necessarie per innescare processi di autosviluppo; l’attività può essere rivolta ai team per implementare le meccaniche interne di funzionamento (feedback, comunicazione, fiducia, decision making) o a gruppi di individui (esempio giovani potenziali) che pur non lavorando insieme possono potenziare risorse come la creatività, la gestione dei collaboratori, l’intelligenza emotiva e l’autoconsapevolezza.

✓ counseling di change management: utilizza il processo e le tecniche del counseling aziendale per guidare le dinamiche di cambiamento che un gruppo di lavoro può affrontare a seguito di eventi come cambiamenti organizzativi

✓ counseling aziendale al termine di altri percorsi formativi: a seguito di interventi formativi di gruppo, un sotto-gruppo o l’individuo possono richiedere una o più sedute di approfondimento per consolidare l’apprendimento e affrontare in modo più specifico determinate tematiche.

✓ counseling rivolto all’azienda nel suo complesso: in questo caso l'oggetto dell’intervento è l’intera organizzazione che vuole andare a rilevare o modificare in parte la propria cultura aziendale, specie in relazione a grandi cambiamenti organizzativi che l’hanno attraversata

 

SOAN

Codice fiscale 92066730463​

P.IVA 02321730505

Capannori (LU)

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon